MILAN, Aliverti Palace, Via Broletto

OUR FUNDS

DeA Capital Real Estate SGR is the leading asset management company in Italy, specialized on real estate investment funds.

Established in October 2011, as a result of the merger between two of the main players of the Italian market, FIMIT SGR and FARE SGR, the Company is one of the European top players with almost € 9,5 bn of assets under management and 53 managed funds (of which 2 listed).

DeA Capital Real Estate SGR has a wide spectrum of investors and is the privileged partner of the most important Italian pension funds: it has approximately 100 institutional investors and over 70,000 retail investors during the years.

The presence of institutional partners in the shareholding base represents an important support in the development of new products, allowing DeA Capital Real Estate SGR to be positioned as a privileged counterparty for Italian and international institutional investors in the promotion, creation and management of real estate investment funds.

Moreover, thanks to its deep knowledge of the market, DeA Capital Real Estate SGR represents an ideal strategic partner both for international institutional investors interested in the Italian market and for Italian investors interested in foreign markets.

THE REAL ESTATE FUNDS MARKET

Real Estate as an asset class is an investment that has proven in time a low correlation with other investment classes. In the great volatility of the financial markets, the sector proves its solidity, managing to offer stable returns to its investors.

LISTED FUNDS

BOLOGNA, Kenzo Tange Towers, Viale Aldo Moro

DeA Capital Real Estate SGR currently manages 2 listed real estate funds  (other three, Delta  Beta and Atlantic 2- Berenice funds, closed in 2017, 2018 and 2019).

1. Indipendence
THE FUND’S ASSETS ARE SEPARATED FROM THOSE OF ASSET MANAGEMENT COMPANY AND WHO DISTRIBUTES IT
2. Compliance
BANK OF ITALY AND CONSOB ENSURE COMPLIANCE WITH THE RULES FOR THE SAFENESS OF INVESTOR
3. Diversification
THE FUNDS INVEST IN DIFFERENT AND VARIOUS MARKETS TO SEIZE THE BEST OPPORTUNITIES AND REDUCE THE RISK
4. Transparency
THE INVESTOR ALWAYS KNOWS FUNDS’ VALUE AND HOW THEY ARE MANAGED
5. Soundness
FOR THEIR CHARACTERISTICS, FUNDS HAVE ALWAYS SUPPORTED INVESTORS TO OVERCOME ECONOMIC DOWNTURNS OF THE INTERNATIONAL MARKETS

FONDO ALPHA


Alpha is the first real estate investment fund to have been listed and the first contribution fund to have been placed in Italy. It was created in 2001 with the contribution of 26 INPDAP properties - mainly destined for the tertiary sector - located in Bologna, Milan and Rome.
Alpha is also the first example of divestiture of public assets through a real estate fund and its market success has prompted further sales of public property.
The Fund, successfully placed in June 2002 -over a period of only 13 days-, was listed on Borsa Italiana’s Telematic Funds Market (MIV) on July 4 of the same year.
As far as market listings are concerned, the Alpha Fund has remained consistently above its placement price since July 2004, even reaching top average exchange value in daily trading.
While remaining the ideal financial instrument for medium-to-long-term investments, the Alpha Fund is also suitable for early liquidation.

The Alpha Fund is designed for retail clients and qualified investors.

The Alpha Fund real estate assets are mainly offices concentrated in major cities and diversified by geographical areas to take full advantage of the different property cycles while minimizing the variability in returns from rental and sales contracts.

FONDO ATLANTIC 1


ATLANTIC 1 is the first real estate Fund created by First Atlantic Real Estate SGR.
The ATLANTIC 1 Fund is constituted on the basis of real estate originating from the real estate equity of ENI, Telecom Italia and GS Carrefour.
It is a closed end contribution fund  mainly addressed to private investors.

The Atlantic 1 Fund is addressed to the retail client and qualified investors.

DE-LISTED FUNDS AND CLOSED

DELTA FUND, Tourism

FONDO BETA


The Beta Fund is FIMIT SGR’s second public contribution fund. It was created through the contribution of INPDAP properties.

The Fund was established on 1 January 2004 with the contribution of 41 properties to the value of over 268 million euros. FIMIT, having gained remarkable experience through the management of the Alpha Fund, immediately started to increase the value of its portfolio through structural improvement actions, the renewal of rental contracts and the divestiture of non-strategic assets.

Beta fund was de-listed from 29-12-2017 and liquidated on march 2018

FONDO DELTA


FIMIT, after the successes with the Alpha and Beta Funds,  launched Delta Fund, the first retail real estate fund dedicated to tourist activities. Delta Fund – Closed-end Real Estate Fund, was successfully placed under the Public Offer for Subscription, which was completed on 15 December 2006.

Since Wednesday 11 March 2009 the units of the Fund was tradable on Borsa Italiana’s MIV Segment.

The Delta Fund was designed for retail clients and qualified investors.

Delta Fund initially specialized in investments in the tourist-hotel sector. Over 2009 FIMIT has been going on building the real estate portfolio, diversifying the strategy of the Fund through the investment in an office building located in Milan and the acquisition of a real estate portfolio comprised of 5 assets used as multiplex (cinemas).

Delta fund closed ( de-listed and liquidated) from December 2017.

FONDO ATLANTIC 2 BERENICE


Since 1 July 2008 First Atlantic RE SGR S.p.A. has been the management company of the closed end real estate investment fund "Berenice - Fondo Comune di Investimento immobiliare di tipo chiuso", now called "Atlantic 2 - Berenice - Fondo Comune di Investimento immobiliare di tipo chiuso".

The Atlantic 2 Berenice Fund is addressed to the retail client and qualified investors.

INSTITUTIONAL FUNDS

MILAN, Edison Palace, Foro Bonaparte
FUND NAMETYPOLOGYSTART OF OPERATION DATEINDICATIVE DURATION
Fondo AedisonSviluppo06 july 20185 anni dall'inizio operatività del fondo con possibilità di max.2 proroghe per un periodo massimo di 5 anni per ciascuna proroga
Fondo AetmosphereSviluppo01 august 20185 anni dall'inizio operatività del fondo con possibilità di max.2 proroghe per un periodo massimo di 5 anni per ciascuna proroga
Fondo AlveareAd apporto misto a emissioni successive21/12/201615 anni
fondo ambienteAd apporto misto a emissioni successive30/10/201415 anni
fondo ariesAd apporto misto a emissioni successive30/06/200613 anni
Fondo atlanticAd apporto misto a emissioni successive21/07/20087 anni
fondo broggiAd apporto misto a emissioni successive24/03/201720 anni
fondo civitas vitaeAd apporto misto a emissioni successive12/02/201525 anni
fondo club dealAd apporto misto a emissioni successive
fondo coneroAd apporto misto a emissioni successive04/08/201112 anni
Fondo diamondA raccolta28/07/201620 anni
Fondo diamondA raccolta26/10/201720 anni
Fondo DriveApporto17 december 201910 years
fondo etaAd apporto misto a emissioni successive28/01/200830 anni
fondo feniceAd Apporto28/12/20183 anni
fondo gammaAd apporto misto a emissioni successive29/03/200515 anni
FondoGo Italia 1A raccoltaottobre 201610 anni
Fondo Go italia 2A raccolta28/07/201710 anni
Fondo go italia 3A raccolta22/06/201810 anni
fondo go italia 4Ad Apporto22/12/201810 anni
fondo go italia 5A raccolta19/07/201910 anni
fondo go italia 7A Raccolta10 anni
fondo high gardenA raccolta31/05/201910 anni
fondo housing sociale liguriaAd apporto misto a emissioni successive30/07/20147 anni
fondo ideafimitAd apporto misto a emissioni successive20/12/201330 anni
Fondo IppocrateAd apporto misto a emissioni successive02/03/200715 anni
Fondo LaurusAd Apporto28/12/20185 anni
fondo leoneA raccolta08/06/201810 anni
Fondo LumiereAd apporto misto a emissioni successivenovembre 201720 anni
A raccolta24 luglio 201910 anni
Fondo milanA Sviluppo27/07/201720 anni
fondo omegaAd apporto misto a emissioni successive22/12/200815 anni
Fondo omicronAd apporto misto a emissioni successive30/12/200815 anni
Fondo Park West      A raccolta5 anni
Fondo private reAd apporto misto a emissioni successive15/11/200610 anni
Fondo RenaissanceAd apporto misto a emissioni successive27/09/201710 anni
Fondo rho coreAd apporto misto a emissioni successive14/12/200910 anni
Fondo rho plusAd apporto misto a emissioni successive06/12/201115 anni
Fondo roma santa palombaAd apporto misto a emissioni successive11/11/201625 anni
fondo sipfAd apporto misto a emissioni successive18/10/201012 anni
Fondo seniorAd apporto misto a emissioni successive25/01/201030 anni
Fondo sigmaAd apporto misto a emissioni successive25/01/201030 anni
spazio industriesAd apporto misto a emissioni successive28/12/200510 anni
fondo territorioAd apporto misto a emissioni successive28/11/200815 anni
fondo tessaloAd apporto misto a emissioni successive01/08/2018 10 anni
fondo theta 2Ad apporto misto a emissioni successive09/06/201520 anni
Fondo trophyAd apporto misto a emissioni successive18/04/20167 anni
Fondo venereAd apporto misto a emissioni successive29/12/20115 anni
Fondo yieldingAd apporto misto a emissioni successive29/11/201615 anni
NAPLES, Museum Zavallos Stigliano Palace, Via Toledo

DOCUMENTO INFORMATIVO E ARBITRO PER LE CONTROVERSIE FINANZIARIE (ACF)

RECLAMI

Eventuali reclami devono essere trasmessi dall’investitore (di seguito l’“Investitore/i”), alla Funzione Comunicazione e Stampa di DeA Capital Real Estate SGR, Via Mercadante n. 18, 00198 – Roma (di seguito la “SGR”), per iscritto e secondo una delle modalità di seguito indicate:

I reclami si considerano validamente ricevuti dalla SGR se contengono almeno le seguenti informazioni:

  1. estremi identificativi del soggetto che presenta il reclamo;
  2. motivi del reclamo inerenti a lamentela e/o esposto relativo alla prestazione del servizio di gestione collettiva da parte della SGR e che quantifichino un pregiudizio economico;
  3. sottoscrizione o altro elemento che consenta l’identificazione dell’Investitore.

La SGR ha adottato idonee procedure per garantire la sollecita trattazione dei reclami presentati dagli Investitori cd. al dettaglio.

Il processo di gestione dei reclami si conclude nel tempo massimo di 60 giorni dal ricevimento dello stesso da parte della SGR. La SGR tratterà i reclami ricevuti con la massima diligenza e comunicherà - in forma scritta e entro il predetto termine - le proprie determinazioni al domicilio indicato dall’Investitore.

I dati e le informazioni concernenti i reclami degli Investitori al dettaglio sono conservati nel Registro dei reclami istituito dalla Società.

ARBITRO PER LE CONTROVERSIE FINANZIARIE

La SGR aderisce all’Arbitro per le Controversie Finanziarie (di seguito l’ACF), previsto dal D. Lgs. 6 agosto 2015, n. 130 in attuazione della direttiva 2013/11/UE sulla risoluzione alternativa delle controversie dei consumatori, istituito dalla CONSOB con delibera del 4 maggio 2016 n. 19602 e operativo dal 9 gennaio 2017.

Possono adire l’ACF gli Investitori c.d. al dettaglio - diversi dalle controparti qualificate ai sensi dell’art. 6, comma 2 quater, lett. d) del D. Lgs. 58/98 (TUF) e dai clienti professionali di cui all’articolo 6, commi 2-quinquies e 2-sexies del TUF - per la risoluzione di controversie insorte con la SGR relativamente agli obblighi di diligenza, correttezza, informazione e trasparenza previsti nei confronti degli investitori (nell’esercizio delle attività disciplinate nella parte II del TUF, incluse le controversie transfrontaliere e le controversie oggetto del Regolamento UE n. 524/2013), prima di adire l’Autorità Giudiziaria.

Non rientrano nell’ambito di operatività dell’ACF i danni che non sono conseguenza immediata e diretta dell'inadempimento o della violazione da parte della SGR degli obblighi summenzionati, quelli che non hanno natura patrimoniale e le controversie che implicano la richiesta di somme di denaro per un importo superiore ad Euro 500.000.

In caso di mancata risposta da parte della SGR entro 60 giorni dalla presentazione del reclamo, o qualora insoddisfatto dell’esito del reclamo, l’Investitore al dettaglio può presentare ricorso all’ACF. Il diritto di ricorrere all’ACF:

  • deve essere esercitato dall’Investitore entro un anno dalla data di presentazione del reclamo alla SGR o, se il reclamo sia stato presentato anteriormente alla data di avvio dell’operatività dell’ACF, entro un anno da tale data;
  • non può formare oggetto di rinuncia da parte dell’Investitore ed è sempre esercitabile, anche in presenza di clausole di devoluzione delle controversie ad altri organismi di risoluzione extragiudiziale contenute nei contratti.

Il ricorso all’ACF può essere proposto - esclusivamente dall’Investitore, personalmente o per il tramite di un’associazione rappresentativa degli interessi dei consumatori o di un procuratore – quando, sui medesimi fatti oggetto del ricorso, non siano pendenti, anche su iniziativa della SGR a cui l’Investitore abbia aderito, altre procedure di risoluzione extragiudiziale delle controversie.

Rimane fermo, in ogni caso, il diritto dell’Investitore di adire l’Autorità Giudiziaria qualunque sia l’esito della procedura di composizione extragiudiziale.

La SGR garantisce che gli eventuali reclami ricevuti dagli Investitori, saranno sempre valutati alla luce degli orientamenti desumibili dalle decisioni assunte dall’ACF. In caso di mancato o parziale accoglimento di tali reclami, la SGR fornirà all’Investitore adeguate informazioni circa i modi ed i tempi per la presentazione del ricorso all’ACF presso la Consob.

Il ricorso all’ACF è gratuito e sono previsti termini di risoluzione ridotti (entro 90 giorni dalla chiusura del fascicolo).

La presentazione del ricorso da parte dell’Investitore avviene online e secondo le modalità previste nel sito dell’ACF. 

 

Per maggiori informazioni sull’ACF e sulle modalità di presentazione del ricorso è possibile consultare il sito internet https://www.acf.consob.it/

Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente.